Estate e bimbi: che fare quando finisce la scuola?
Cerca:




baby bazar magazine

Estate e bimbi: che fare quando finisce la scuola?

Venerdì 24 Maggio 2019
Giulia Testi

estate bambini

Estate in arrivo! Quindi molto più tempo libero per i bambini, molte più attività divertenti da sperimentare con tutta la famiglia, ma anche il pensiero di dove lasciare i piccoli mentre voi, mamme e papà, siete al lavoro. Con il termine della scuola ad inizio o fine giugno, i giorni da occupare sono davvero tanti e allora è il momento di decidere come occuparli durante l’estate.

La prima cosa da fare è abbandonare ansia e senso di colpa per non poter essere presenti (lavorare in estate è più che normale) e la seconda è tenere conto che l’estate deve essere il periodo più felice per i bimbi, quindi hanno tutto il diritto di viverlo serenamente, senza troppi impegni e con l’intrattenimento più adatto per loro! Vediamo dunque alcune soluzioni per età.

Essere genitori è più semplice se conosci realtà come Baby Bazar!

Tante opzioni per l'estate del tuo bambino

cosa fare bimbi estate

Bimbi da 0 a 3 anni

Le possibilità sono quelle valide per tutto l’anno: in primis il nido, vi sono soluzioni sempre aperte ad eccezione delle settimane centrali di agosto, i nonni, a meno che non decidano di prendersi una vacanza estiva prolungata, e la baby sitter.

Ottime alternative sono la baby sitter condivisa o la tagesmutter. In questi casi metti il tuo bebè nelle mani di una professionista della cura e dell’intrattenimento dei bimbi e hai la possibilità di lasciarlo in compagnia di coetanei, quindi tutto diventa più stimolante. Queste ultime opzioni spesso si rivelano anche vantaggiose economicamente.

Bimbi dai 3 ai 6 anni

Il centro estivo: molte scuole dell’infanzia comunali o private propongono attività ricreative durante l’estate, con possibilità di rimanere solo la mattina o anche il pomeriggio. Manualità, giochi con l’acqua, canzoni e balli: il divertimento è assicurato. In alcuni casi a condurlo sono le stesse maestre che vi lavorano durante l’anno, altre volte educatori o animatori esperti. Di solito per i bimbi più piccoli è previsto anche il riposino pomeridiano.

Nonni o baby sitter (privata o condivisa) rimangono soluzioni possibili anche per questa fascia d’età.

Bimbi dai 6 anni in su

I bambini sono più grandi e allora hanno sicuramente bisogno di intrattenimenti vivaci e stimolanti, così come di rapportarsi, durante l’estate, con i loro amici e compagni.

Vacanze e campi-scuola: trascorrere una settimana o più lontano dalla famiglia, conoscere persone nuove, gestirsi in autonomia... il campo scuola è una vacanza davvero formativa che permette ai bimbi di mettersi in gioco a 360 gradi. Aiuta a diventare intraprendenti, a socializzare, a cavarsela da soli, ad acquisire responsabilità, il tutto in una cornice di attività interessanti, creative, e magari a contatto con la natura.

Centro estivo, classico o tematico: c’è l’imbarazzo della scelta! Comunali, parrocchiali, linguistici, avventurosi, naturalistici. Sono moltissime le strutture che organizzano attività giornaliere per i bimbi: il maneggio della tua città, lo zoo, il parco acquatico, la fattoria didattica. Qui l’adrenalina e la condivisione non mancano! Il centro estivo, specialmente se tematico, è un ottimo modo per occupare il tuo bambino garantendogli la possibilità di movimento e gioco all’aperto, ma anche il piacere della scoperta e dell’imparare cose nuove in un’atmosfera rilassata, stimolante e conviviale, dove apprendere è sicuramente più semplice e divertente che a scuola.

bambini estate

Full immersion nello sport: se il tuo bimbo è appassionato di tennis, di nuoto, di danza insomma in questo periodo adora fare il suo sport preferito, puoi proporgli un corso intensivo. Diverse sono le associazioni o i club che organizzano corsi estivi quotidiani per i bambini, in genere della durata di qualche settimana.

Per bambini stranieri: se la tua famiglia si è trasferita da poco in Italia e il tuo bambino deve prendere maggiore confidenza con la lingua e le materie scolastiche, allora puoi iscriverlo a centri estivi organizzati da associazioni che si occupano dell’ insegnamento dell’italiano per stranieri. Qui, con i coetanei che hanno la stessa esigenza, si possono fare i compiti seguiti da personale insegnante ed allenarsi con l’italiano.

La parola chiave dell’estate deve essere leggerezza. Scegli insieme al tuo bambino l’attività più adatta per lui tenendo conto che ogni soluzione deve essere piacevole e stimolante, ma non deve sovraccaricarlo di impegni: anche avere il tempo per il gioco libero è molto importante.  

Baby Bazar è anche sui social! Seguici: Baby Bazar - @babybazarofficial


Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!


Baby Bazar. Copyright ©, 2000 - 2019 by Leotron - Verona - Italy - Partita Iva: IT02079170235