10 modi per ridurre la plastica in famiglia
Cerca:




baby bazar magazine

10 modi per ridurre la plastica in famiglia

Venerdì 07 Giugno 2019
Giulia Testi

ridurre plasticaEliminare il più possibile la plastica: un must al giorno d’oggi dal punto di vista delle politiche economiche (conosciamo bene gli effetti di questo materiale sui mari e i suoi abitanti), ma anche un compito che ciascuno di noi può assumere su di sé.

Naturalmente le probabilità di avere ottimi risultati aumentano quando si fa squadra, questa è una legge dello sport ma valida anche per tante altre circostanze. Vivere più responsabilmente le piccole azioni quotidiane con tutta la famiglia è dunque il segreto per riuscirci al meglio, oltre che l'unico per trasmettere alcuni comportamenti sostenibili ai bambini.

Fare scelte etiche è semplice e divertente, prova con Baby Bazar!

Tante buone abitudini per tutta la famiglia

1.C'è un compleanno in vista? Evitiamo i piattini e bicchieri in plastica. Nei supermercati si trovano ottime varianti in carta o biodegradabili, fantastiche per party e pic nic.

2. Prediligiamo gli alimenti e i detersivi sfusi, o con la minor dose di imballaggio possibile. Questo vale anche per frutta, verdura e pane. Al mercato e dal panettiere è possibile utilizzare solo borse in tela e sacchetti di carta, ovviamente i cibi sono anche decisamente più gustosi (oltre che più convenienti).

3. Prediligiamo le confezioni formato famiglia alle monodosi. Dallo shampoo ai biscotti, dallo spazzolino alla marmellata: basta non acquistare prodotti confezionati singolarmente per limitare gli imballaggi. 

4. Abituiamo i nostri bambini al buon sapore della spremuta fresca e del tè fatto in casa. Oltre ad essere più salutari e naturali, consentono di evitare succhi in brick e con la cannuccia. Per la ricrezione a scuola è possibile riempire una bottiglietta di acqua o di bevande a piacere, bottiglietta che poi verrà riutilizzata.

5. Prediligiamo le bottiglie in vetro anziché in plastica. Questo vale per il latte, per la salsa di pomodoro e naturalmente per l'acqua.

6. I pannolini lavabili sono un'alternativa alla plastica contenuta in quelli usa e getta. Certo richiedono un po' più di pazienza, ma sono moltissime le mamme che si trovano bene.

ridurre plastica



7. Troviamo il modo per riciclare la plastica presente in casa: mettiamo in gioco la fantasia per riutilizzare i contenitori dei prodotti in modo più duraturo. Ad esempio alcuni di essi possono diventare portapenne o portazucchero.

8. Chi l’ha detto che per giocare sulla sabbia occorrano ruspe, formine e rastrello? Quest’anno si può optare per una versione riciclosa e sostenibile: usate i barattolini dello yogurt, i tappi e una bottiglia come secchiello.

9. Evitiamo di acquistare troppi giochini in plastica, specialmente quando sappiamo che sono praticamente inutili e servono solo per calmare un capriccio momentaneo. Meno giocattoli, più creatività!

10. Ai bambini (soprattutto alle bambine) piace circondarsi di scatoline da tenere sul comodino o dentro ai cassetti. Lì ci tengono i loro segreti, eventuali gioielli, stickers, figurine e tante cosine di cui sono appassionati. Ma c'è un'alternativa rispetto alle solite scatoline in plastica con la stampa di Frozen o dei Minions. Possiamo infatti recuperare confezioni di prodotti e decorarle a piacere quindi renderle uniche e personalizzate, oppure fare un acquisto in legno. Anche le ceste dei giochi più grandi possono essere sostituite con oggetti di recupero, come gli scatoloni o i contenitori in vimini.

Scopri tanti altri spunti per essere una vera mamma green!

Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!


Baby Bazar. Copyright ©, 2000 - 2019 by Leotron - Verona - Italy - Partita Iva: IT02079170235