Olio di cocco: come usarlo anche con i bambini
Cerca:




baby bazar magazine

Olio di cocco: come usarlo anche con i bambini
Eco style
Venerdì 03 Febbraio 2017

olio di cocco bambiniLa Natura, che non fa mai niente a caso, ci rifornisce ogni giorno di ciò di cui abbiamo bisogno. Immagino che anche tu da qualche anno senta parlare dei superfoods, alimenti di origine vegetale così ricchi di sostanze benefiche per l’organismo da essere considerati dei veri e propri super-cibi.

Uno di questi è il cocco, detto anche albero della vita, ricco di vitamine, minerali e fibre. È tanto ricco di sostanze che il suo consumo è consigliato anche se si tratta di un frutto non propriamente a km zero e, come il melograno più vicino a noi, anche quando è fuori stagione.

L’olio di cocco: le sue proprietà e i suoi usi

In particolare è l’olio che ne viene estratto ad essere apprezzato e utilizzato in moltissime situazioni. Fino a pochi decenni fa l'olio di cocco era utilizzato per molti piccoli disturbi: raffreddore, costipazione, malnutrizione, infezioni della pelle, mal di denti e alle orecchie.

Nel corso degli anni però, con l’introduzione di molti oli di diversa provenienza, è stato utilizzato sempre meno, anche sull’onda di un'intensa propaganda a favore degli oli idrogenati (la margarina, per dirne uno), ritenuti più leggeri e meno dannosi a livello cardiaco. Niente di più sbagliato.

Come sappiamo bene oggi i grassi idrogenati sono molto più dannosi del burro e di qualsiasi altro cibo, figuriamoci dell’olio di cocco. Inoltre, a differenza di altri oli vegetali, l’olio di cocco (ricordiamoci: bio ed extra vergine) è composto da acidi grassi a catena media, facilmente assimilabili dal fegato, che non si trasforma quindi in grasso e non produce picchi di insulina.

Energia dunque, e non solo. È un fantastico regolatore della funzione tiroidea, dell’apparato cardio-circolatorio, dell’apparato digestivo, nervoso centrale e periferico, rinforza il sistema immunitario, rinforza pelle e capelli e stimola il metabolismo, inoltre trasformando l’acido laurico in un monogliceride è in grado di danneggiare i virus dell’influenza, del morbillo, dell’herpes e secondo alcuni studi dell’HIV.

olio di cocco proprietà

Come e quando utilizzare l’olio di cocco con i neonati e i bimbi

Ecco alcuni usi esterni (per gli usi interni consulta sempre il tuo pediatra!) dell’olio di cocco per i neonati e i bimbi:

- Irritazioni cutanee e dermatite. L’olio di cocco ha proprietà emollienti ed è molto efficace per alleviare dai fastidi della dermatite, della varicella, dell’herpes e della psoriasi.

- Infezioni, tagli e punture d’insetti. Spalma un cucchiaino di olio di cocco con due gocce di olio essenziale di lavanda e due di tea tree (con grande attenzione, la pelle dei bambini è molto delicata, verifica prima su una piccola area).

- Bagnetto. Diluisci nell’acqua qualche goccia di olio di cocco per ottenere un effetto emolliente e disinfettante.

- Crosta lattea. Brutte le crosticine della dermatite seborroica, vero? Spalma un po’ di olio di cocco sulla testa del piccolo e lascia agire 10 minuti. Poi togli con un panno umido.

- Cambio pannolino. Usa l’olio di cocco al posto della crema all’ossido di zinco. Previene arrossamenti e dermatite da pannolino, rendendo la pelle liscia e idratata.

- Emergenza pidocchi? una ricerca ha dimostrato che la combinazione di olio di cocco e olio essenziale di anice (2 gocce) è molto più efficace della comune lozione a base di permetrina abitualmente venduta in farmacia

- Epistassi. Il mio grande soffre molto spesso di epistassi, soprattutto quando fa caldo equando ha il raffreddore. E soprattutto di notte, ahimè. Se capita anche a te spalma nella narice interessata l'olio di cocco. L’ideale sarebbe anche una dieta basica, a base di frutta, verdura e cereali integrali, con una notevole diminuzione delle proteine animali e zucchero bianco. Come prevenzione s’intende.

E per la mamma, prima e dopo il parto? Olio di cocco con olio essenziale di lavanda è fantastico per le emorroidi, ad esempio. Massaggiare il perineo nelle ultime settimane prima del parto con olio di cocco lo prepara alla nascita del piccolo. Inoltre è un ottimo lubrificante in caso di secchezza vaginale.

Insomma…l’olio dei miracoli? Forse no, ma vale la pena provare. Ricordiamoci che è un prodotto che viene da lontano ed è quindi fondamentale acquistare almeno un prodotto non raffinato, biologico e puro al 100%. Quasi quasi faccio un salto al negozio di prodotti bio sotto casa…

come utilizzare l'olio di cocco per i neonati


Annalisa Aloisi Annalisa Aloisi su Facebook

Annalisa Aloisi

Sono Annalisa Aloisi, ho 38 anni, un marito, 2 bambini di 11 e 8 anni e due gattoni. Sono appassionata di libri, montagna, medicina e guarigione naturale e sono Master Reiki.

Alla perenne ricerca della mia strada, in continua revisione di me stessa, sogno di poter un giorno lavorare con le mie passioni..

Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!


Baby Bazar. Copyright ©, 2000 - 2017 by Leotron - Verona - Italy - Partita Iva: IT02079170235