Bambini e montagna: qualche consiglio per vacanze serene
Cerca:




baby bazar magazine

Bambini e montagna: qualche consiglio
Annalisa AloisiEssere family
Venerdì 29 Luglio 2016

bambini in montagnaNoi amiamo la montagna. I bambini amano un po’ meno la fatica della salita in quota, magari, ma spesso lo spettacolo ripaga anche loro di qualche salita in più. Non sempre però la gita si rivela una gioiosa passeggiata, soprattutto quando con noi viene anche il mal di montagna.

Mal di montagna: i bambini ne soffrono di più

Il mal di montagna è una condizione per cui il corpo, non riuscendo ad adattarsi alla pressione atmosferica più bassa e alla minore presenza di ossigeno dell’alta quota (solitamente sopra i 2500 metri), iniziare a manifestare sintomi quali cefalea, vertigini, senso di stordimento, affaticamento e irritabilità. Nei casi più gravi subentrano problemi respiratori e patologie più preoccupanti come l'edema polmonare, ma sono eventualità decisamente meno probabili e che avvengono nelle condizioni più estreme.

I bambini al di sotto dei 10 anni sono più soggetti, pare, a manifestare sintomi evidenti già al di sopra dei 2000 metri. I più piccoli inoltre, non essendo in grado di spiegarsi, saranno più irritabili, insonni, inappetenti e meno vivaci. Solitamente ciò avviene entro le prime 12 ore dall’arrivo in quota.

neonato e montagna 

Come comportarsi durante una passeggiata in quota con i bambini?

Non è necessario rinunciare alle vacanze in montagna ovviamente, ma possiamo prendere qualche precauzione, sia per tutelare i bimbi sia le nostre meritate ferie.

portare i bambini in alta quota

Noi non abbiamo mai rinunciato a superare i 2000, visto che i bambini ora camminano senza troppa fatica, anche se a volte abbiamo pagato lo scotto con qualche incomprensibile capriccio e un mal di testa. Niente di preoccupante, certo, spesso non è niente di più di un fastidio, ma l’attenzione è necessaria e a volte abbiamo dovuto optare per un rientro anticipato.

E tu? Hai scelto una vacanza in quota? Come ti sei comportata quando i bambini hanno dato segni di disagio? Lasciaci i tuoi consigli.


Annalisa Aloisi Annalisa Aloisi su Facebook

Annalisa Aloisi

Sono Annalisa Aloisi, ho 38 anni, un marito, 2 bambini di 11 e 8 anni e due gattoni. Sono appassionata di libri, montagna, medicina e guarigione naturale e sono Master Reiki.

Alla perenne ricerca della mia strada, in continua revisione di me stessa, sogno di poter un giorno lavorare con le mie passioni..

Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!


Baby Bazar. Copyright ©, 2000 - 2017 by Leotron - Verona - Italy - Partita Iva: IT02079170235