Di carne, insaccati e altre cose che fanno male
Cerca:




baby bazar magazine

Di carne, insaccati e altre cose che fanno male
Mamma e donna
Mercoledì 28 Ottobre 2015

Pare che la carne sia cancerogena, difficile non accorgersene visto che basta aprire un qualsiasi social per essere bombardati dalla notizia. Vegetariani e vegani sono in festa mentre gli amanti della bistecca dimostrano la loro solidarietà condividendo pancetta e prosciutti in bacheca. Il mondo è in subbuglio: non si tocchi la carne!

Schiere di persone, allarmate dalla preoccupante notizia si domandano in che modo sostituire gli insaccati. Al via puntate speciali di Porta a Porta (con plastico d'ordinanza con una famiglia che fa un pic nic su una coperta) dal titolo "è davvero possibile mangiare all'aperto senza panino con il salame?"

Esperti veri o presunti pronti a dare informazioni, istituiti centri anti-panico e gli amanti di Mc Donald si aggirano smarriti per le strade.

Ora non è che io sia una sostenitrice del cosciotto di pollo, anzi, da vera amante del carboidrato, ho accolto questa notizia con la matura compostezza"Tiè marito! Avevo ragione io!", ma mi trovo un pochino perplessa da tutto questo accanimento, perché:

1. Pare che anche le sigarette siano cancerogene, anzi, sembra piuttosto certo.

2. Anche l'alcol non è da meno. E causa incidenti. E violenza. E dipendenza. Siamo sinceri: ogni genitore (che è stato un ragazzo anche se forse non se lo ricorda) dovrebbe essere più terrorizzato da un bottiglia di vino piuttosto che da una puntina.

3. Le slot machine non causano tumori, ma fanno tutta un'altra serie di danni. Eppure nessuno è infastidito che ce ne sia una in ogni tabacchino accanto ai fumetti di Topolino.

Eppure non vedo grossi schieramenti contro di loro.

Per consolarmi mi rimane solo la cioccolata, che tanto fa male solo un giorno su due, quindi in caso basta avere pazienza... se solo non fosse che bisogna mangiare cibo a chilometri zero e io alberi di cacao sotto casa non ne ho mai visti.

A ben pensarci a noi trentini in inverno butta proprio male: ci restano solo patate, cavolo capuccio e verza!





Stefania D'Elia Stefania D'elia su Facebook

Stefania D'Elia

Sono mamma di 2 bambini di 5 e 3 (quasi) anni. Sono stata per anni un’impiegata, poi un licenziamento e la mia vita è cambiata.

Ho scelto di cavalcare gli eventi e ho iniziato a scrivere; di me, di noi, delle mamme. Ho gestito per mesi un magazine on-line, ho un blog personale e scrivo articoli che parlano di donne e famiglia su www.trentoblog.it e ora sono alla ricerca di nuove sfide.


Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!




Baby Bazar. Copyright ©, 2000 - 2017 by Leotron - Verona - Italy - Partita Iva: IT02079170235